Ode futurista all’autobus in panne

Linea 451.

Brum Brum!

Roar Roar!

L’autista si diverte,

pazzamente,

non lo state a disturbare

lasciatelo guidare!

 

(l’autobus)

Formidabile mostro italiano,

nutrito di biglietti

e passeggeri stretti stretti.

 

Avido d’orizzonti, di prede siderali,

si fionda la mattina

su Viale Togliatti,

su cui piovono cani e gatti.

 

Sbam! Sdung!

Rumori di progresso? Di rombante futuro?

Già mi sovviene l’avventura

raccontata in quel post di poesia e paura!

 

Scendono tutti, sotto la pioggia,

plim plum, plum, plim

Con quest’intemperie… abbiamo forato?

Macchè! Le sospensioni c’hanno abbandonato!

 

Autobus! Hai allentato le tue metalliche redini,

e con voluttà ci sganci

via, per il grigio stradone

ad attendere il prossimo furgone!

ImmagineAttesa futurista 

100! 1000! 10.000!

Aspettiamo con ombrelli aperti

sotto al diluvio, tra poco nuoto…

Eccolo che arriva! Come galoppa, tra auto e moto!

 

Immagine

Saliam! Su! Su! Roar, rrriparte!

Autobus ebbro di spazio!

Immagine

Spazio spazio spazio

Molla i freni! Aggredisci l’asfalto

ché il polso del motore centuplica il tuo smalto!

Aaaaataaaaaaccccc!

Ignora i lamenti e chi non ci entra…

Immagine

Mezzonudo, mezzofuori

non fa male ogni tanto camminare…

purché, ogni tanto, ci lasciate anche viaggiare!

Skaiosgaio

 con la collaborazione di Yaz

Scritto ascoltando “Firebrat” di Zeena Parkins e leggendo “All’automobile da corsa” di Filippo Tommaso Marinetti e “E lasciatemi divertire” di Aldo Palazzeschi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...