…a riveder le stelle!

Un tram che si chiama 14.

Spavaldi sul verde tramvai salimmo,

io e Daniele, il mio fido scudiero,

la strada era vuota, perciò partimmo.

 

Pochi v’era a bordo, a dir lo vero,

seggio per deretan tosto trovammo,

la sera era scesa, fuor tutto era nero.

 

D’amor e d’internetto ragionammo,

ché lì fuor piovve uno sciamar di fuoco:

Solo scintille? Oh! Quanto sbagliammo!

 

Presta attenzion, Lettore, ché ora evoco

la disavventura che contro ci cadde.

Aitame, o Musa: poetar non è un gioco!

 

In principio, ben non capii che accadde

sordo udii un tonfo, poscia le grida

indi un bel crack, e altra roba ricadde!

 

“Diamine!” dissi “Questo come guida?”

ed ecco che m’accorsi d’esser solo:

tutti eran fuggiti, in questa corrida,

 

nel cercar salvezza sul fermo suolo!

Presto capimmo cos’era successo

e ci spostammo anche noi, bianchi lenzuolo…

 

Il tetto del tram, solido e indefesso,

quasi sul zuccone c’era crollato!

“Questo non è un tram, di grazia. È un cesso!”

 Immagine

Il conducente, mica spaventato,

non chiese neppur se fossimo a posto,

sembrava fosse solo preoccupato…

 

…di quanto il suo tram fosse indisposto.

Ma una fanciulla, lieve colpita,

certo la pensava nel modo opposto!

 

Massaggiandosi il capo, ben stizzita,

cercava già un’alternativa di viaggio:

bus o navetta, purché sia spedita!

 

Scesi in strada, vedemmo con più raggio

che l’archetto del tram s’era staccato

e a terra riposava, stanco del voltaggio

 

Il Pronto Intervento presto fu chiamato

e noi c’avviammo ad attender la navetta

lieti solamente del pericolo scampato.

 Immagine

L’amarezza c’avvolse stretta stretta:

c’avremmo lasciato anche la pelle

se lì sotto a viaggiar avremmo avuto disdetta!

 

Ma è meglio pensar alle buone novelle,

e alzando lo sguardo verso il buco nel tetto,

quasi riuscimmo a riveder le stelle!

ImmagineSkaiosgaio

Scritto ascoltando “Return of the She-King” dei Dead Can Dance

Annunci

9 thoughts on “…a riveder le stelle!

  1. Pingback: Ode futurista all’autobus in panne | Mezzinudi

  2. Pingback: Ho visto un Renzi | Mezzinudi

  3. Pingback: Interviste Pendolanti: Osservando i Mezzinudi | Pendolante

  4. Pingback: Un incontro tra blogger pendolari! | MEZZINUDI.COM

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...