Napoli e Doppio mento

Intercity 584. La mia tratta è lunga, 8 ore e passa. Lo scompartimento di seconda classe si svuota e si riempie con la velocità di una vescica all’Oktoberfest. Giro gli occhi e scopro che la ragazza di 20 anni che avevo di fronte si è trasformata in un portoricano baffuto e senza scarpe. Curiosi, questi cambi d’ombre.

Poi, all’improvviso, la situazione si stabilizza. Il via vai passa, i turisti scendono, qualcuno finalmente si addormenta. Rimaniamo io e 3 tifosi del Napoli in viaggio verso Napoli – Juventus.

E’ quiete improvvisa. Estraggo il mio romanzo, trovo il segnalibro e…

… una voce squillante chiede di passare. Proviene dal corridoio, è perforante, sembra amplificata. La donna ride acuta cercando il suo posto. Il 21. Lo chiede a chiunque.

Guardo sconsolato il posto di fronte al mio. E’ vuoto. E sulla porta un inconfondibile 21 lo indica beffardo.

E’ una grassona bionda, occhialuta e con uno stereotipatissimo vestito a fiori. Appena si rintana dentro lo scompartimento si appropria di tutto lo spazio che C’E’. Anche i suoi bagagli sono ingombranti. Tra di essi, uno grosso in custodia rigida.

Uno dei tifosi la guarda innervosito mezzo nascosto dal berretto. Lei, invece, saluta tutti con un fortissimo “Ciao!” e si siede con un tonfo.

Non aspetta tempo. Non ha neanche preso fiato che già ci parla dei fatti suoi. E’ così serena nel farlo che sembra non accorgersi del libro che ho tra le mani, APERTO, né della Gazzetta sotto al naso del mio vicino. Come una bimba al parco giochi, ci chiede i nomi, cosa facciamo, dove andiamo e perché. 

C’è un po’ di titubanza. La sento. 

La signorona ci confida di aver dormito poco la notte, e quasi contemporaneamente si stupisce della bellezza di un rudere che sfreccia dal finestrino a 300 km/h. 

I tifosi napoletani partecipano con riservatezza, ma sghignazzano tra loro con gli occhi. Pure io. E’ davvero una tipa buffa, con quel neo pelosetto che traballa nei pressi del doppio mento. Ed è davvero logorroica, sono sicuro che la sua voce da tenore arriva a bussare perfino ai coglioni del capotreno.

Poi si rivolge a loro. Sono tifosi? E di che squadra?

Il tipo con il berretto le esprime il suo amore per il Napoli con un sorriso un po’ ebete, e tradisce un forte accento milanese. Magie dell’Italia. Lei lo ascolta, si sorprende nel sentire di gente che si spara 7 ore di treno per una partita di calcio. Lui annuisce con gli occhi lucidi, e le confessa di aver sempre portato, al Napoli, una sfiga tremenda. Ogni volta che va allo stadio il Napoli perde.

Gli altri due tifosi lo mandano a quel paese. Lui ribatte che stavolta sarà diverso, e sembra davvero in ansia per questo. Il donnone lo difende. Ha ragione a battersi, è la sua squadra del cuore.

Ecco, squadra del cuore non lo sentivo da quando ero alle elementari, quando prima di addormentarmi mi ripetevo a memoria la formazione dell’Inter 1993. E’ così semplice e puro, e riesce in un secondo a scrostare il calcio da quel brutto mondo lo stritola da anni.

Si sono sciolti tutti. Il sorriso ci ha contagiati, ed è tutto merito di lei. Ci racconta di essere una violoncellista, e che tra poco partirà per un concerto a Los Angeles. Insomma, è una figa. Poi riprende e torna a investirci di fatti, parole, impressioni, così numerosi che davvero si confondono tra loro. 

Infine scende. Agguanta tutta la sua roba, compreso il violoncello. Ondeggiando come un panda, esce dallo scompartimento. Ci saluta tutti ridendo come una matta.

Si volta verso i tifosi e augura loro di godersi la partita. E che vinca… che squadra tifate?

Napoli.

Viva il Napoli!

Scende trascinando con sé quel vocione pavarottiano. Nel nostro scompartimento torna il silenzio.

Siamo tutti un po’ più sereni.

Skaiosgaio

Scritto ascoltando “Superbad” di James Brown

Annunci

2 thoughts on “Napoli e Doppio mento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...